Negli ultimi anni si legge e si sente parlare di quanto i radicali liberi siano causa di invecchiamento e malattie ad esso legato e dell’importanza degli anti-ossidanti. È così cresciuta la domanda di integratori che contrastano l’effetto dei radicali liberi, mettendo a tacere alcune coscienze convinte che possano continuare a vivere in maniera non sana e poi con un paio di pillole al giorno risolvere la situazione. Ahimè non è proprio così.

La prima domanda che sorge spontanea è: sappiamo cosa sono realmente i radicali liberi?
I radicali liberi sono frammenti instabili di molecole che si formano naturalmente nell’organismo come prodotto dei processi metabolici e per difenderci da virus e batteri. Quindi in piccole quantità servono addirittura per difenderci.

“Un radicale libero è una molecola o un atomo particolarmente reattivo che contiene almeno un elettrone spaiato nel suo orbitale più esterno. A causa di questa caratteristica chimica i radicali liberi sono altamente instabili e cercano di tornare all’equilibrio rubando all’atomo vicino l’elettrone necessario per pareggiare la propria carica elettromagnetica. Questo meccanismo dà origine a nuove molecole instabili, innescando una reazione a catena che, se non viene arrestata in tempo, finisce col danneggiare le strutture cellulari.”  My Personal Trainer

Quando invece conduciamo una vita sregolata, in cui alimentazione inadeguata, fumo, alcol, inquinamento, farmaci, stress, esposizione ai raggi solari senza protezione, fanno da padrone, può succedere che si presentino quantità pericolose di radicali liberi, che possono danneggiare il DNA e favorire l’insorgere dell’invecchiamento cellulare e di malattie degenerative.

Attraverso l’attività fisica regolare e l’alimentazione possiamo contrastare la prodizione dei radicali liberi e favorire l’assunzione di antiossidanti naturali, per il nostro benessere. In particolare ci sono 7 alimenti indispensabili che non dovrebbero mai mancare nella nostra alimentazione:
1 – In pole position troviamo i cereali integrali, preferibilmente biologici. Mi riferisco a pasta, pane, riso, farine… Pensate che uno studio condotto presso l’università di Nagasaki qualche anno fa, ha dimostrato che gli antiossidanti naturali contenuti nel grano integrale, ricchi di vitamina E, vitamine del complesso B, carotenoidi, zinco, rame, selenio ed altri oligominerali, distruggono i radicali liberi 50 volte di più delle vitamine C ed E da sole!!!
Attenzione a dove acquistiamo i nostri cereali: sono da preferire i negozi biologici e, specialmente per il pane, assicurarsi che sia fatto con vera farina integrale e non con farina 0 o peggio 00 con l’aggiunta di crusca e, spesse volte, con l’aggiunta di zuccheri e strutto!!! Per legge oggi la lista degli ingredienti dei vari tipi di pane deve essere esposta e a disposizione del cliente.
2 – Al secondo posto troviamo i legumi, ricchi di polifenoli, saponine e fitati anti-cancro. I legumi sono un ottimo sostituto delle proteine animali e possono essere mangiati anche tutti i giorni. Cotti con un pezzo di alga kombu e con la foglia di alloro, contrastano l’effetto gonfiore, che in ogni caso si attenua quando l’uso dei legumi diventa frequente, in quanto aumenta la flora batterica in grado di digerire gli zuccheri dei legumi.
La regola importante da seguire è lasciarli in ammollo più possibile, in quanto durante l’ammollo viene rilasciato l’acido fitico (che riduce l’assorbimento dei minerali), ed i legumi risultano più morbidi e richiedono meno tempo di cottura. Altra accortezza è quella di verificare che siano ben cotti, e per farlo devono sempre risultare teneri e facilmente schiacciabili tra le dita.
3 – Al terzo posto troviamo le verdure. Queste vanno mangiate ad ogni pasto e va mangiata una verdura cotta ed una cruda. Le verdure hanno tutte un potere antiossidante, in particolare quelle di colore verde scuro, e quelle piccanti e solforate come aglio e cipolla. Ottimi anche gli ortaggi colorati: peperoni rossi e gialli, cavoli, broccoli, carote, zucca gialla, pomodoro rosso, barbabietola rossa.
4 – Al quarto posto troviamo la frutta. Questa deve essere a maturazione e non acerba: ananas, arance, albicocche, cachi, ciliegie, fragole, kiwi, mirtilli, mandarini, more, pesche gialle (da preferire alle bianche), pompelmi, prugne nere, uva. Anche la frutta andrebbe mangiata preferibilmente biologica e con la buccia, in quanto è proprio lì che sono contenuti la maggior parte dei principi attivi. Ottima anche la frutta secca in quantità moderate.
5 – Al quinto posto troviamo il re, l’olio extravergine di oliva. Questo olio è ricchissimo di antiossidanti naturali e va conservato sempre in bottiglie di vetro scuro per preservarne le qualità organolettiche.
6 – Al sesto posto ci sono le mie amate spezie ed erbe aromatiche. Da usare tutti i gironi per dare sapore ai nostri piatti, alle nostre verdure, e per cominciare ad utilizzare meno sale possibile (anche se integrale). Tra le spezie quelle che contengono maggiori antiossidanti sono lo zenzero, la  curcuma, il timo, la salvia, il rosmarino e l’origano.
7 – Al settimo posto infine troviamo le bevande: naturalmente bere tanta acqua favorisce il processo di detossicazione del nostro corpo e berla al mattino tiepida con il succo di un limone e volendo zenzero, è un vero toccasana. Poi tra le bevande vanno benissimo il tè verde (bancha, kukicha, o simili), il te rosso (roboois), le tisane e le bevande ai cereali. Ed infine è da preferire il vino rosso al vino bianco in quanto ha il doppio del potere antiossidante del bianco.

Una attenzione particolare va data alla cottura: bisognerebbe cuocere poco gli alimenti, preferendo una cottura a vapore che preserva le qualità nutrizionali così come vitamina C ed antiossidanti; il cibo andrebbe sempre conservato in frigo e mai lasciato a temperatura ambiente, evitando l’esposizione all’aria ed alla luce.
Evitare di utilizzare fritture e cibi abbrustoliti.
Condire tutto a crudo.

Ecco con queste regole e l’attività fisica, il nostro organismo ci ringrazierà ridonandoci giorno per giorno, energia, vitalità, concentrazione e pensieri buoni… perché ricordiamoci sempre che noi siamo quello che mangiamo e che il cibo è strettamente collegato alla qualità dei nostri pensieri.
Buon cammino!

#lacambusaditizi #mangiaresanoebuonosipuò #siamoquellochemangiamo

Ti potrebbero interessare anche:

Mi occupo di coaching al femminile e lo faccio per aiutarti a riconquistare la fiducia in te stessa e a realizzare le straordinarie potenzialità della tua mente e del tuo corpo.

Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.