14 Mag 2021

“Il potere è in te” è una delle affermazioni più intense che ho imparato da Louise Hay ed è anche il titolo di uno dei suoi primi libri best seller.
Ogni volta che la pronuncio mi sento forte, mi sento di avere in mano lo scettro, mi sento responsabile della mia vita.
È anche una delle affermazioni che mi ripeto la mattina quando apro gli occhi per incominciare un nuovo giorno, che mi ripeto nei momenti di gioia, così come nei momenti sfidanti, quando ho
da affrontare una situazione nuova, quando mi sento triste, e tutte le volte che ho bisogno di una spinta.
Non è stato sempre così.

La vocina interna

Durante il primo corso che ho frequentato sul metodo “Puoi guarire la tua vita”, quando io ero l’alunna che aveva bisogno di curare le sue ferite, ho cominciato a scoprire il potere
delle affermazioni, prima tra tutte questa “La vita ti ama”. Mi sono letteralmente innamorata di questa affermazione, ma in realtà quando la ripetevo non ci credevo fino in fondo.
Capitava infatti che quando la pronunciavo, poi la mia vocina interna facesse capolino per smontarla.
“Il potere è in te” mi dicevo
“Se così fosse davvero perché hai sofferto così a lungo per quella relazione sbagliata” ribadiva la simpatica vocina.
“Il potere è in te” mi ripetevo
“Se il potere fosse in te davvero perché hai dovuto subire mesi di soprusi per il mobbing” continuava lei.

Mi sono chiesta più volte perché avevo così tanta difficoltà ad accettare queste parole, fino a che ho capito che non ci credevo abbastanza, che non credevo abbastanza in me,
che avevo molta paura e anche qualche senso di colpa.

La colpa è la paura di non essere amati.

La paura, come dice Louise è la mancanza di fiducia in noi stessi e nella vita: non ci fidiamo del fatto che in una dimensione superiore, c’è chi si prende cura di noi, e per tanto siamo indotti a controllare tutto, ma non essendo questo possibile fisicamente, abbiamo paura.

La colpa nasce dalla perdita di quell’innocenza che avevamo quando siamo nati, a causa di un evento doloroso, accaduto magari una volta, ma che noi inconsciamente continuiamo a rivivere nella nostra mente e che non ci fa sentire degni, degni di amore, degni di essere amati, protetti.

Desideriamo amore, cerchiamo amore, poi si attiva quel meccanismo inconscio che ci porta a ripetere lo stesso schema e a farci ritrovare nelle medesime situazioni disfunzionali dalle quali volevamo allontanarci.

Il nostro passato, le nostre esperienze, sono lo scalpello che ci ha forgiato per renderci chi siamo oggi. Chi saremmo senza il nostro passato? Saremmo ancora dei bambini innocenti, che si sentono degni e meritevoli di amore, senza se e senza ma. E allora è da li che bisogna ripartire!

Il primo passo

Le esperienze del passato possono renderci migliori se riusciamo a rileggerle nel modo giusto, senza demolire la nostra autostima, il nostro sentirci degni di amore, senza sensi di colpa, senza paura. Solo amore. Solo fiducia.

La paura limita la mente, la paura non permette di vedere le infinite opportunità che possono esserci.
La paura è l’esatto contrario dell’amore: quanto più siamo disposti a volerci bene, ad avere fiducia in noi, tanto più queste qualità si faranno strada. Se al contrario saremo preoccupati, impauriti e non continueremo a non amarci, le situazioni evolveranno in modo negativo.

Sta a noi instaurare il circolo virtuoso, che poi diventerà uno schema di pensiero che in automatico si attiverà tutte le volta che ce ne sarà bisogno.

Il primo passo è sempre quello di riconoscere come stiamo, cosa stiamo provando, dove stiamo andando, dove voglio essere e come fare per raggiungere quella meta. questo vuol dire cominciare a riconoscere il potere che è in te!

Esercizio di auto-coaching

Comincia a prendere un foglio ed una penna, e rispondi a queste domande:

Quale evento del mio passato ha bloccato questo flusso di amore?
Cosa mi ha insegnato quell’evento?
Oggi mi sento degno di amore? Mi amo? Ho fiducia in me stessa?
Come posso rileggere quell’evento alla luce di quanto letto in questo articolo?

Il primo passo è fatto. Well done!

Nella tua mente c’è il tuo potere. Nelle risposte alle domande utili puoi riscoprire il tuo potere.
Imparare a porsi le domande giuste ci aiuta ogni volta che perdiamo la bussola o crediamo che il nostro potere si stia affievolendo.

E ora? Ho creato un cd che ti può aiutare a smontare i blocchi emozionali, si chiama “Il potere delle affermazioni per guarire la mia vita” lo trovi qui, potrebbe essere il tuo secondo passo.

E quando deciderai di fare un percorso o un corso sul metodo di Louise o semplicemente confrontarti su questi temi, scrivimi. Sarò felice di accoglierti.

Buon cammino!

Mi occupo di coaching al femminile e lo faccio per aiutarti a riconquistare la fiducia in te stessa e a realizzare le straordinarie potenzialità della tua mente e del tuo corpo.

Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.