24 Giu 2021
Per guarire il corpo c’è bisogno che ci sia una malattia.
Tema molto delicato quello della malattia, per ciò che è in se e per ciò che evoca..

Nell’ultimo anno in particolare, ognuno di noi in qualche modo è stato toccato da questo tema, o perché ha perso qualcuno di Covid o perché ha perso qualcuno che non ha potuto ricevere le cure di cui necessitavano a causa del Covid.

La riflessione che voglio fare con te oggi, riguarda la malattia in senso più ampio, vorrei provare a darti una diversa consapevolezza rispetto a questo tema.

La maggior parte della gente pensa che la malattia sia qualcosa che riguarda la sfera del corpo, così come le emozioni la sfera della mente e lo spirito quella del cuore. Tu sei fra queste?
Ci hanno insegnato a considerare queste tre cose come separate, come realtà a se stanti e quindi se abbiamo qualcosa che non va nel nostro corpo andiamo dal medico, se qualcosa non va nella gestione delle nostre emozioni andiamo da uno psicologo, e se qualcosa non va nella nostra spiritualità ci rivolgiamo al Signore o a ciò in cui crediamo ci sia Lassù.

A pensarci bene però le cose non stanno proprio così.

Siamo esseri integri

Noi siamo essere integri in cui una sfera influenza l’altra e una disfunzione in una ha inevitabili ripercussioni sull’altra.

Ti è mai capitato di innervosirti tanto con qualcuno o per qualcosa e di notare la comparsa del mal di stomaco?
Oppure ti è mai capitato in periodi di forte tensione di sentire le spalle pesanti o di avere mal di testa?
O ancora di essere tanto emozionato per qualcosa da sentire movimenti intestinali?

Questi sono solo alcuni comuni esempi di ciò che può accadere quando un evento ci scatena delle emozioni che concretizziamo in pensieri disfunzionali a livello inconscio e che poi si manifestano come sintomi nel corpo.

Siamo esseri Integri. Ad una azione corrisponde una emozione e a questa una reazione nel corpo.

Siamo esseri integri e, guarire un aspetto senza risolvere la causa emozionale che l’ha provocato, significa non guarire del tutto.

Il punto di potere

Abbiamo un grande potere nelle nostre mani sapete, quello di prendere consapevolezza di questo processo, di far saltar fuori gli schemi di pensiero che bloccano le nostre energie e di agire.
Siamo noi stessi a poter contribuire al nostro processo di guarigione, riportando l’equilibrio tra corpo, mente e spirito.

Un medico può darci una medicina, e quando necessario ben venga.
Un guaritore può darci dei rimedi, che ci aiutino a superare il momento.
Ma nessun medico e nessun guaritore può darci l’equilibrio tra corpo, mente e spirito se non decidiamo noi di essere parte attiva del processo di guarigione.

Siamo esseri integri.

Il punto di potere è nel presente, nel qui ed ora, sempre!

Non importa da quanto tempo abbiamo schemi di pensiero negativi, o una relazione in cui ci sentiamo stretti, o un lavoro che non sopportiamo più, o una situazione economica delicata o qualunque altra cosa che non ci faccia star bene, non importa perché è oggi che possiamo iniziare a cambiare.

Cosa puoi fare da ora

Possiamo iniziare a fare tre semplici passi:

1 – prenderci cura del nostro fisico, che vuole dire fare passeggiate nella natura o allenarsi in palestra o fare yoga, insomma qualcosa che serva allo scopo;

2- mantenere un atteggiamento mentale positivo nei confronti di noi stessi, degli altri e della vita. Lamentarsi, giudicare, criticare sono ciò che dobbiamo eliminare dai nostri pensieri.

3 – avere una forte connessione spirituale. Pregare, meditare.

Possiamo farlo solo noi.

Ed è qui il punto.

“Sai una cosa? Certe persone non vogliono essere salvate. Perché la salvezza implica un cambiamento e il cambiamento richiede uno sforzo maggiore dal restare uguali. Occorre coraggio per guardarsi allo specchio e vedere oltre il proprio riflesso”. Grant Morrison

Puoi cominciare ad identificare gli schemi di pensiero che sono alla base del tuo malessere, semplicemente facendo un elenco dei sintomi.

Ad ogni sintomo corrisponde una emozione ed uno schema di pensiero che possiamo cambiare, cominciando dal sostituirlo con una affermazione positiva, per ricreare a livello neuronale nuovi percorsi funzionali.

Se vuoi saperne di più contattami, sarò felice di supportarti.

Comincia adesso senza procrastinare.
La tua guarigione è nelle tue mani.

Tu sei importante!

Buon cammino.

Mi occupo di coaching al femminile e lo faccio per aiutarti a riconquistare la fiducia in te stessa e a realizzare le straordinarie potenzialità della tua mente e del tuo corpo.

Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.